Broker Australiani: Perché Conviene Sceglierli e Quali Sono i Migliori

broker australiani

I broker Australiani sono considerati tra i più affidabili nel settore degli investimenti su Forex e CFD nel trading online, per il modello di esecuzione, per la qualità dei servizi e per i severi requisiti imposti dal regolatore Nazionale. Ecco perché conviene scegliere un broker Australiano e quali sono i migliori broker ASIC dove investire.

broker australiani asic

L'Australia è una destinazione popolare per gli investimenti, ed è vista oggi come un Paese leader nel mercato Forex e del trading sui CFD, è popolare per il suo impegno nel mantenimento di alti livelli di sicurezza per gli investitori e per la facilità di fare business per le multinazionali. 

Tutti i broker Australiani sono regolamentati e autorizzati dall'Australian Securities and Investments Commission (ASIC), la principale autorità di regolamentazione per tutte le società finanziarie non bancarie, la quale è riuscita, nel non facile obiettivo, di garantire una maggior sicurezza delle operazioni, oltre che ad una maggior trasparenza finanziaria.

Le regole dell'ASIC hanno imposto ai broker Australiani standard molto elevati, rendendoli di fatto, tra i più solidi e affidabili. Di seguito la tabella comparativa dei broker selezionati, prosegui sotto per capire quali sono i vantaggi e per informazioni più dettagliate sui singoli broker.

BROKER

PIATTAFORMA

SPREAD AUD/USD

LEVA MASSIMA

ESECUZIONE

DEPOSITO MINIMO

FORMAZIONE

CONTI SEGREGATI

RATING

PROVA

pepperstone

MT4, MT5, cTrader

da 0.1 pip

1:500

ECN

€200

SI

National Australia Bank

ic markets

MT4, MT5, cTrader

da 0.0 pip

1:500

ECN

€200

SI

National Australia Bank, Westpac

thinkmarkets

MT4, Trade Interceptor

da 0.8 pip

1:500

ECN

€250

SI

Commonwealth Bank

klimex capital markets broker

MT4

da 0.6 pip

1:500

ECN

€100

NO

National Australia Bank

axitrader

MT4, L2

da 0.1 pip

1:400

ECN

€0

SI

non dichiarato


Perché scegliere un broker Australiano: sicurezza e principali normative

I broker Australiani regolamentati ASIC, sono tenuti a rispettare diverse politiche di regolamentazione progettate per ridurre al minimo tutti i casi di truffe e pratiche finanziarie fraudolente da parte dei broker.

L'ASIC ha iniziato la sua attività di regolamentazione nel 1989, ma la versione moderna dell'Australian Securities and Investments Commission e relative politiche di regolamentazione sono state elaborate nel 2001, come conseguenza dei numerosi requisiti posti dai mercati finanziari in rete e dalla forte crescita del trading online.

Di seguito riportiamo alcune delle principali regole imposte dall’ASIC ai broker Australiani o che operano in Australia:

#1. L'ASIC ha impedito a qualsiasi società di trading di operare in Australia senza una valida licenza ASIC. I broker Australiani devono quindi essere in possesso di una licenza ASIC verificata per lavorare. L'ASIC ha anche avvertito i cittadini degli effetti negativi del trading effettuato con soggetti non regolamentati, inoltre, è anche nota per bloccare tempestivamente tutti i siti web e broker online che si rivolgono ai trader Australiani senza il consenso dell'ASIC.

#2. L'ASIC ha stabilito un capitale operativo minimo di 1 milione di dollari australiani per tutti i broker Australiani, con l’obiettivo di aumentare l'adeguatezza patrimoniale delle società. Un capitale operativo minimo più elevato, garantisce che la società sia maggiormente in grado di resistere alle fluttuazioni dei mercati, ed è inoltre essenziale (per i broker) per mantenere gli ordini dei clienti sul mercato in caso di eventi ad alta volatilità, senza dover affrontare rischi di debito o fallimento a causa di quantità incontrollabili di saldo negativo nei conti dei propri clienti.

#3. I broker ASIC non devono avere alcun conflitto di interesse con i propri clienti, ed è questa una delle ragioni principali per cui la maggioranza dei broker australiani sceglie la modalità ECN per l’esecuzione degli ordini. I broker Forex australiani sono popolari per i loro conti di trading Direct Market Access (con accesso diretto ai prezzi di mercato), i quali non hanno alcun conflitto di interessi. Il trading DMA tramite ECN/STP non solo offre un accesso diretto ai fornitori di liquidità, ma offre anche i migliori spread e i minori costi di trading rispetto ai broker market maker.

#4. I broker in Australia sono sottoposti a verifiche dettagliate da parte di agenzie di revisione indipendenti e l'ASIC, esamina poi periodicamente tutti i rapporti di revisione per garantire che il broker rispetti tutte le normative vigenti.

#5. La segregazione dei conti dei clienti è un'altra misura di protezione imposta ai broker ASIC, con l’obiettivo di prevenire qualsiasi forma di discrepanza finanziaria. I broker Australiani devono tenere i fondi della società separati dai capitali dei clienti, e in caso di richiesta dell’ASIC, i broker devono mostrare prova della segregazione. Con i conti segregati, in caso di inadempimento del broker o di altre questioni legali, è facile per l'ASIC garantire che i fondi dei clienti siano protetti da esuberi del broker stesso.

#6. L'ASIC affronta le truffe finanziarie in modo rigoroso e incoraggia trader e investitori ad agire come informatori contro qualsiasi azienda che commetta reati finanziari. L'ASIC svolge inoltre indagini a sorpresa ed interviene con la sospensione della licenza e onerose penalizzazioni verso le aziende che dimostrano il non rispetto delle normative.

Scegliere un broker Australiano, garantisce quindi ulteriore protezione grazie a sistemi di assicurazione e piani di protezione dei consumatori, i quali hanno lo specifico obiettivo di proteggere i loro fondi contro problemi come possono essere l'insolvenza e il fallimento. 

La miglior qualità del servizio di assistenza dei broker ASIC

I broker ASIC hanno reputazione di essere tra i migliori dal punto di vista del servizio di assistenza, elemento cruciale e determinante della reale professionalità di un broker.

Sia per i trader privati con piccoli capitali, che per i professionisti, i broker Australiani sono riconosciuti per essere in grado di offrire servizi di assistenza clienti più efficienti.

L'ASIC svolge inoltre un ruolo fondamentale nel garantire che tutti gli investitori abbiano una buona conoscenza dei diversi aspetti dei mercati finanziari e degli investimenti nel loro complesso.

I programmi e le iniziative educative dell'ASIC, sono creati con l’obiettivo di informare il cliente e contrastare le truffe, aiutando gli investitori ad avere una maggior comprensione dei rischi connessi ai mercati finanziari.

Vantaggi dei broker Australiani sulle restrizioni dei regolatori Europei

I maggiori regolatori Europei, impongono limitazioni sulle condizioni di negoziazione come ad esempio restrizioni sulla leva massima e sul numero di posizioni massime apribili, l'ASIC, al contrario, non impone alcuna restrizione di questo tipo, lasciando all'investitore la libertà di negoziare sui mercati di interesse.

La maggior parte dei broker Australiani, offrono infatti una leva elevata di 1:500, condizione non eguagliabile dai broker regolamentati presso autorità Europee (vedi qui la comunicazione ufficiale ESMA).

Gli investitori hanno quindi piena libertà di utilizzare tutte le strategie di trading, compresi hedging e scalping senza alcuna restrizione, inoltre, poiché la maggior parte dei broker Australiani offre conti ECN/STP, ai trader è permesso di operare sui mercati anche durante eventi e sessioni di mercato altamente volatili senza limitazione alcuna.

Deposito minimo medio per l'apertura di un conto presso un broker Australiano

La maggior parte dei broker Australiani richiede un deposito minimo che va dai €100 ai €300 per l’apertura di un normale conto standard ECN/STP. Condizioni agevolate e conti VIP, hanno poi requisiti diversi sempre a seconda del broker, dei volumi di trading e del capitale a disposizione da investire.

Nonostante i broker in Australia siano tenuti a soddisfare elevati requisiti di capitale, hanno comunque diversi vantaggi commerciali che consentono loro di abbassare i costi e offrire conti di trading conveniente.

Dopo tutto, la fattibilità del business dipende dalla capacità del broker di realizzare profitti, e l'ASIC, capisce che il creare un ambiente favorevole alle imprese è fondamentale per garantire la sostenibilità a lungo termine di una qualsiasi azienda di servizi finanziari.


I vantaggi di scegliere un broker Australiano

Esecuzione degli ordini in modalità ECN/NDD
  • Prezzi reali di mercato
  • Nessuna riquotazione
  • Nessun conflitto di interessi tra broker e cliente

Minori restrizioni sulle condizioni di trading
  • Leva massima elevata
  • Tutte le strategie di trading sono consentite
  • Operatività consentita anche in sessioni di mercato altamente volatili

Assistenza clienti con standard elevati
  •  Maggior attenzione alle problematiche del cliente
  • Maggior predisposizione ad un rapporto informato

Garanzia di un regolatore affidabile
  • Ai broker sono richiesti standard operativi elevati
  • I broker sono sottoposti a verifiche regolari
  • Attenzione ad un'operatività informata

Condizioni più vantaggiose per professionisti
  • Spread minori
  • Costi di trading ridotti
  • Accesso diretto al mercato

I 5 migliori broker Australiani per investire su Forex e CFD

Questi sono a nostro avviso i migliori broker Australiani consigliati, in grado di fornire un’ampia varietà di asset e la possibilità di negoziare su diversi mercati. Confrontobroker.it consiglia inoltre di testare sempre il broker aprendo prima un conto demo e successivamente un conto di trading reale.

pepperstone

Broker: ​​Pepperstone
Licenza: ​ASIC ​414530
Ideale per: principianti, avanzati, professionisti

#1 Pepperstone: il miglior broker Australiano

Pepperstone è il primo broker Australiano e tra i broker forex migliori a livello globale. 

Pepperstone è superiore in quanto a velocità di esecuzione, qualità del servizio di supporto e condizioni di trading, riuscendo ad offrire spread estremamente competitivi e costi contenuti, condizioni che lo rendono la prima e più consigliata scelta sia per investitori privati che per trader con esperienza.

Offre due tipi di conto diversi con altrettanti modelli di prezzo: il conto Razor, basato su un modello a commissione e ideale per i trader frequenti, ed il conto standard, che incorpora invece le commissioni negli spread.

Pepperstone è un broker principalmente orientato al mercato forex, ma offre la possibilità di negoziare anche su materie prime, indici, metalli, prodotti energetici e criptovalute attraverso le piattaforme MetaTrader 4 e cTrader, offre inoltre formazione di buon livello ed un buon set di strumenti di analisi, oltre a servizio VPS e la possibilità di collegamento con piattaforme esterne per il social e copy trading.


ic markets

Broker: ​IC Markets
Licenza: ​ASIC 335692
Ideale per: principianti, avanzati, professionisti

#2 IC Markets: condizioni trasparenti e varietà di mercati

IC Markets è un'altro tra i primi broker Australiani nonché tra i migliori broker ECN più in generale.

IC Markets prevede la possibilità di fare trading su oltre 230 asset tra forex, indici, future, materie prime e criptovalute, e si distingue in primis per trasparenza, condizioni vantaggiose e velocità di esecuzione.

La leva massima disponibile è di 500:1, con contratti minimi negoziabili di 0.01 lotti (microlotti), gli spread sono variabili a partire da 0.1 pip sulla coppia EUR/USD e in generale, tra i più bassi che si possano trovare, condizione che rende IC Markets una scelta ideale sia per trader retail privati che professionisti. 

Tra i broker ECN, è attualmente uno dei migliori con cui scegliere di operare ed una delle scelte maggiormente consigliate per frequent trader, scalper e robot trading che operano su grandi volumi.



thinkmarkets

Broker: ​ThinkMarkets
Licenza: ​ASIC 424700
Ideale per: principianti, avanzati, professionisti

#3 ThinkMarkets: condizioni competitive e buone piattaforme

ThinkMarkets è un broker principalmente orientato al forex che vanta ottima reputazione dal punto di vista del servizio generale. 

ThinkMarkets offre una vasta varietà di mercati su cui negoziare tra cui quello valutario in primis, indici, azioni, materie prime, metalli e criptovalute. Le piattaforme disponibili sono la standard di settore MetaTrader 4 e la Trade Interceptor, una piattaforma proprietaria del broker disponibile in versione desktop, web e per dispositivi mobili, personalizzabile e che mira a semplificare l’esperienza di utilizzo pur mantenendo un buon numero di strumenti tecnici avanzati.

Il broker offre inoltre una sezione formativa di buon livello, completa di guide e tutorial, dalle basi fino all’applicazione di alcune strategie, offre supporto 24/6 e consente l’applicazione di tutti gli stili di trading.

ThinkMarkets è una buona scelta sia per investitori retail che per trader avanzati, con spread leggermente più alti rispetto a Pepperstone o IC Markets ma che compensa con elevati standard di servizio ed un buon servizio di assistenza.


klimex capital markets broker

Broker: Klimex
Licenza: ASIC 428901
Ideale per: intermedi, avanzati

#4 Klimex: spread contenuti e soluzioni multi account

Klimex Capital Markets è un broker relativamente giovane ma con buone condizioni, spread bassi e costi di negoziazione competitivi.

Klimex offre inoltre conti gestiti e soluzioni multiaccount per money manager che gestiscono più conti e clienti, un buon servizio di assistenza e la piattaforma standard MetaTrader 4 in tutte le sue versioni, desktop, per web e per smartphone e tablet.

Il forex è il principale mercato negoziabile su Klimex, sono disponibili anche altri prodotti, anche se il numero di asset e mercati è inferiore rispetto agli altri broker in questa lista, tuttavia, Klimex rappresenta una soluzione valida per investitori di livello intermedio e per trader che cercano soluzioni multiaccount.


axitrader

Broker: Axitrader
Licenza: ASIC 318232
Ideale per: intermedi, avanzati

#5 AxiTrader: condizioni competitive e buone piattaforme

AxiTrader è un broker forex che offre come unica piattaforma di trading la MetaTrader 4, per negoziare su circa 50 coppie di valute e diverse decine di CFD. Inoltre, integra la funziona AutoChartist per l’analisi tecnica automatica ed il riconoscimento dei pattern.

AxiTrader opera attraverso due regolamentazioni, la FCA Inglese per l’Europa e l’ASIC in Australia e fornisce analisi e trend di mercato prodotti attraverso il proprio team di analisti interni con articoli giornalieri, report e video analisi pubblicate nella sezione “Market News & Blog” del sito principale.

AxiTrader offre un buon servizio clienti e prezzi competitivi specialmente sul conto PRO, combinando bassi spread medi ed una commissione per trade competitiva, il che lo rende un'opzione valida per trader di livello intermedio e avanzato che vogliono operare principalmente sul mercato delle valute.


I broker Australiani sono considerati tra i più affidabili nel settore degli investimenti su Forex e CFD nel trading online, per il modello di esecuzione, per la qualità dei servizi e per i severi requisiti imposti dal regolatore Nazionale. Ecco perché conviene scegliere un broker Australiano e quali sono i migliori broker ASIC dove investire.

broker australiani asic

L’Australia è una destinazione popolare per gli investimenti, ed è vista oggi come un Paese leader nel mercato Forex e del trading sui CFD, è popolare per il suo impegno nel mantenimento di alti livelli di sicurezza per gli investitori e per la facilità di fare business per le multinazionali.

Tutti i broker Australiani sono regolamentati e autorizzati dall’Australian Securities and Investments Commission (ASIC), la principale autorità di regolamentazione per tutte le società finanziarie non bancarie, la quale è riuscita, nel non facile obiettivo, di garantire una maggior sicurezza delle operazioni, oltre che ad una maggior trasparenza finanziaria.

Le regole dell’ASIC hanno imposto ai broker Australiani standard molto elevati, rendendoli di fatto, tra i più solidi e affidabili. Di seguito la tabella comparativa dei broker selezionati, prosegui sotto per capire quali sono i vantaggi e per informazioni più dettagliate sui singoli broker.

BROKER

PIATTAFORMA

SPREAD AUD/USD

LEVA MASSIMA

ESECUZIONE

DEPOSITO MINIMO

FORMAZIONE

CONTI SEGREGATI

RATING

PROVA

pepperstone

MT4, MT5, cTrader

da 0.1 pip

1:500

ECN

€200

SI

National Australia Bank

recensione
ic markets

MT4, MT5, cTrader

da 0.0 pip

1:500

ECN

€200

SI

National Australia Bank, Westpac

recensione
thinkmarkets

MT4, Trade Interceptor

da 0.8 pip

1:500

ECN

€250

SI

Commonwealth Bank

recensione
klimex capital markets broker

MT4

da 0.6 pip

1:500

ECN

€100

NO

National Australia Bank

recensione
axitrader

MT4, L2

da 0.1 pip

1:400

ECN

€0

SI

non dichiarato

recensione

I vantaggi di scegliere un broker Australiano

I 5 migliori broker Australiani per investire su Forex e CFD

Questi sono a nostro avviso i migliori broker Australiani consigliati, in grado di fornire un’ampia varietà di asset e la possibilità di negoziare su diversi mercati. Confrontobroker.it consiglia inoltre di testare sempre il broker aprendo prima un conto demo e successivamente un conto di trading reale.

Commenti, recensioni e segnalazioni dei trader: 0

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *