Guadagnare con il forex è davvero possibile? Quanto si guadagna? Ecco i numeri di un mercato da $1.900 miliardi al giorno

Guadagnare con il forex

guadagnare con il forexÈ davvero possibile guadagnare col forex? E se si, quanto si guadagna? Quali sono le dimensioni di questo mercato e i broker più sicuri dove operare? Ecco tutte le risposte per capire quali numeri girano sul forex e se vale veramente la pena investire nel trading valutario.

Con un volume di scambi di oltre 1.900 miliardi di dollari al giorno, quello del forex è il mercato più grande del mondo in termini di valore delle transazioni. Il forex trading, detto anche mercato valutario, consiste sostanzialmente nel comprare moneta in una valuta e rivenderla in un’altra, con l’obiettivo di guadagnare sul cambio (spread).

Nato nel 1971, quando iniziavano ad apparire i tassi di cambio fluttuanti, rappresenta oggi uno dei più popolari e frequentati mercati nel mondo del trading, in quanto offre diverse caratteristiche uniche rispetto ad altri settori di investimento. Tre le più importanti sicuramente:

  • l’estrema liquidità del mercato
  • la possibilità di scambiare 24 ore al giorno per 5 giorni alla settimana
  • la grande quantità di broker attivi e quindi di competizione
  • la grande varietà di fattori che influenzano i tassi di cambio

Si guadagna davvero con il forex? E chi guadagna veramente?

Come abbiamo detto, in termini di valore delle transazioni, il forex è un mercato che non ha uguali e come in tutti mercati, c’è chi vende e c’è chi compra, e per mantenere questi volumi tutti i giorni, se c’è qualcuno che vende e qualcuno che compra, vuol dire che c’è qualcuno che guadagna.

Gli attori più importanti che generano la fetta più grande degli scambi giornalieri sono le grosse istituzioni bancarie e le banche centrali, governi, grandi aziende multinazionali ed istituzioni. Questi sono le entità che guadagnano in assoluto di più nel mercato del forex.

Gli investitori privati, detti anche trader retail, rappresentano invece una piccolissima parte di questo mercato, ma sono quelli che negli ultimi anni, sono cresciuti maggiormente a livello numerico. Il grande numero di broker attivi online, la competizione e la loro crescente attenzione nel fornire formazione e consulenza di alto livello, oltre che a veri e propri corsi di trading gratuiti, ha favorito l’avvicinamento degli investitori privati

Quanto si guadagna?

La vera domanda è: quanto siamo disposti ad investire? Per investimento non è de intendersi solo a livello economico, ma soprattutto a livello di tempo e formazione personale.

Fare trading in modo serio implica diverse conoscenze, un costante aggiornamento sui mercati economici e capacità analitica, tutte cose che richiedono tempo e studio, oltre che ad un budget monetario. Se siete ancora convinti quindi che bastino un ora al giorno e €50 per diventare ricchi, siete completamente fuori strada. Il forex è un’altra cosa.

Come accennato sopra, chi guadagna veramente nel mercato del forex sono le grandi banche, le istituzioni, i governi e la multinazionali, ovvero realtà che dispongono di grandi capitali e di professionisti esperti che sanno gestirli e farli fruttare, trader di alto profilo che passano le loro giornate a fare questo.

I privati invece, come abbiamo visto, rappresentano una minima parte di questo mercato, ma è altrettanto vero che, singoli investitori di livello amatoriale in grado di generano profitti dai 2.500 ai 7.000 euro mensili e più, sono realtà del tutto normali anche in Italia.

Non stiamo parlando quindi di diventare milionari, ma stiamo comunque parlando di guadagni di tutto rispetto per un investitore privato.

Quali sono i migliori broker dove aprire un conto

Guadagnare con il forex quindi, a vari livelli, è possibile, ma solo dopo un adeguato periodo di formazione, operando su un broker regolamentato e in grado di fornire condizioni di trading vantaggiose. Come elencato sopra, i broker in attività sono moltissimi e nuovi ne nascono ogni anno, ma quelli veramente affidabili e sicuri su cui vale la pena operare sono in realtà molto pochi. Per la nostra esperienza e per la serietà dimostrata, quelli che maggiormente consigliamo sono XM e AVATRADE.

xm.com

Regolamentato a livello Europeo, con un deposito minimo di €5 per aprire un conto, piattaforma MetaTrader 4, materiale formativo gratuito di ottimo livello, condizioni di trading tra le migliori e un’ottima assistenza sia tecnica che strategica. Se siete seri sulla vostra volontà di investire nel forex, XM è una delle migliori scelte che possiate fare.


avatrade

Tra i più popolari in Italia, AVATRADE è un broker capace di soddisfare le esigenze anche dei trader più navigati. Offre diversi bonus e promozioni, condizioni di trading vantaggiose, diversi tipi di conto e un deposito minimo di $100 per aprire un conto. Regolamentato da diverse autorità, puntuale e preciso nelle operazioni di deposito e prelievo, è sicuramente un altro grande broker in grado di garantire un’esperienza di trading di alto livello.


Commenti, recensioni e segnalazioni dei trader: 0

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *